L’importanza di un dominio e-mail personalizzato

Per un’azienda è importante utilizzare un dominio e-mail personalizzato che rifletta il suo nome

Oggi è evidente a tutti  che nel gestire un’azienda non si puó più fare a meno dell’utilizzo della rete Internet e del Web.

Anche se il vostro ambito di business non richiede necessariamente che abbiate una presenza sul web strutturata (sito internet, pagine sui social), utilizzare gli strumenti informatici per gestire le comunicazioni con clienti, fornitori e tutti coloro che sono coinvolti a vario titolo nella vostra attività lavorativa quotidiana è diventato basilare.

Lo strumento più diffuso è la posta elettronica.

Come molti di voi sapranno, perchè molto probabilmente ne hanno già usufruito, esistono diversi servizi che offrono gratuitamente la possbilità di creare un account di posta elettronica e anche gli internet provider offrono la stessa possibilità all’attivazione del servizio di connessione.

Questi servizi permetteno di creare un account del tipo [email protected].

Servizi spesso supportati dalla pubblicità, limitati nella personalizzazione e rivolti ad un’utenza privata (che, a mio avviso, non dovrebbe utilizzarli per comunicazioni di primaria importanza).

Non certo indicati per un’utenza professionale: ricevere una mail commerciale dall’indirizzo [email protected] appare più serio che riceverla da amm.[email protected].

Anche voi avrete notato la differenza.

Avere una tua email con dominio personalizzato significa, inoltre, essere indipendenti: se per vantaggi tecnici o economici vorrete (o dovrete) cambiare il fornitore del servizio di posta elettronica, basterà trasferire il dominio da uno all’altro e potrai continuare ad utilizzare il tuo indirizzo e-mail, lo stesso con cui ormai ti identificano.

Anche l’aspetto della sicurezza informatica ne risulta coinvolto.

L’utilizzo di servizi gratuiti espone più facilmente un’azienda ad essere utilizzata come “mezzo” per effettuare truffe online che possono, anche, minarne la reputazione.

Facciamo un esempio:

l’azienda Pinco Pallino s.r.l registra l’email [email protected] e utilizza questo indirizzo per gestire le comunicazioni con i clienti.

Nessuno vieta ad un malintezionato di registare l’indirizzo [email protected] o [email protected], di farsi credere un dipendente dell’azienda ed estorcere informazioni al cliente.

L’uso di un dominio personalizzato rende le cose più difficili: il malintenzionato può, alla fine, riuscire a registrare un dominio simile a quello utilizzato dall’azienda, ma basterà un semplice controllo tramite il servizio whois per accorgersi che è stato registrato da qualcuno che non ha nulla a che fare con l’azienda in questione.