La fatturazione elettronica non coinvolge soltanto i titolari di partita IVA, ma anche i privati.

Tutti i cittadini privati che richiederanno fattura per un bene o un servizio, riceveranno la fattura corrispondente in formato elettronico.

Il provvedimento 89757 del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, al punto 3.4 lettera c, prevede che l’emissione della fattura elettronica nei confronti di un privato si effettui inserendo solo il codice SDI convenzionale 0000000 (sette zeri).

Nella sezione delle informazioni anagrafiche del file della fattura elettronica deve essere compilato solo il campo “CodiceFiscale”.

In tal caso, il SdI recapita la fattura elettronica al cittadino privato mettendola a  disposizione nella sua area riservata del sito web dell’Agenzia delle Entrate, da cui potra scaricarla dopo avere effettuato la registrazione/login.

Comunque, colui che emette la fattura potrà consegnare direttamente al cliente consumatore finale una copia informatica (e-mail) o analogica (stampa cartacea) della fattura elettronica, comunicando contestualmente che il documento è messo a sua disposizione dal SdI nell’area riservata del sito web dell’Agenzia delle entrate.

Nei software Passepartout l’immissione del codice 0000000 (7 zeri) avviene automaticamente, una volta che l’anagrafica dell’utente viene configurata come visibile nell’immagine sottostante