+39 091 890 53 06 [email protected]

Blog

Blog Post

Corrispettivi, pronti tre nuovi servizi per gli operatori senza registratore telematico

Corrispettivi, pronti tre nuovi servizi per gli operatori senza registratore telematico L’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione tre servizi per l’invio telematico dei corrispettivi da parte degli operatori che, nei primi 6 mesi dall’introduzione dell’obbligo (cioè nel periodo transitorio previsto dal D.L. n. 34/2019 ), non hanno la disponibilità di un registratore telematico: lo prevede il Provvedimento direttoriale 4 luglio 2019, n. 236086/2019 , pubblicato ieri sera. Si tratta in particolare dei seguenti servizi: servizio di upload di un file contenente i dati dei corrispettivi complessivi di una singola

Continua a leggere

Dai consulenti del lavoro una mini-guida sui nuovi obblighi di trasmissione dei corrispettivi

Dai consulenti del lavoro una mini-guida sui nuovi obblighi di trasmissione dei corrispettivi Con la Circolare n. 12/2019 la Fondazione Studi Consulenti del Lavoro ha fornito chiarimenti in merito ai nuovi obblighi di memorizzazione elettronica e di trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri. Nell’occasione viene tra l’altro ricordato che gli esercenti attività di commercio ex art. 22del D.P.R. 633/72 (ed attività assimilate) saranno tenuti a rilasciare il documento commerciale mediante un apposito registratore digitale collegato direttamente all’Agenzia delle Entrate. In materia è intervenuto recentemente il

Continua a leggere

Consultazione delle proprie e-fatture emesse e ricevute: fino al 31 ottobre è possibile aderire al nuovo servizio

Consultazione delle proprie e-fatture emesse e ricevute: fino al 31 ottobre è possibile aderire al nuovo servizio Sul portale Fatture e Corrispettivi del sito dell’Agenzia delle Entrate, è operativa la funzionalità che consente agli operatori Iva di aderire al servizio di consultazione e acquisizione delle proprie fatture elettroniche: lo ha reso noto la stessa Agenzia attraverso un comunicato stampa diffuso ieri in tarda serata. Al riguardo si precisa quanto segue: la stessa possibilità è prevista anche per i consumatori finali (per le fatture ricevute), che possono sottoscrivere

Continua a leggere

Corrispettivi telematici: in via transitoria ancora utilizzabili scontrini e ricevute fiscali

Corrispettivi telematici: in via transitoria ancora utilizzabili scontrini e ricevute fiscali Disponibile anche l’applicazione “Documento commerciale on line” A partire da oggi i contribuenti obbligati alla gestione dei corrispettivi telematici – in via anticipata al 1° luglio 2019 – sono tenuti all’emissione del documento commerciale in luogo dello scontrino fiscale o della ricevuta fiscale, a norma dell’art. 2 del D.Lgs. n. 127/2015. Sono tuttavia molti i soggetti che non sono riusciti a farsi trovare pronti alla scadenza. Per venire incontro alle esigenze dei contribuenti, ed anche

Continua a leggere

ISA, proroga dei versamenti applicabile anche ai regimi forfettari e di vantaggio

ISA, proroga dei versamenti applicabile anche ai regimi forfettari e di vantaggio L’art. 12-quinquies del decreto “Crescita” (D.L. 30 aprile 2019, n. 34), recentemente convertito in legge 28 giugno 2019, n. 58 , ha disposto la proroga al 30 settembre dei termini per i versamenti delle imposte dirette, dell’Irap e dell’Iva, in scadenza tra il 30 giugno e il 30 settembre 2019, per i soggetti nei confronti dei quali sono stati approvati gli ISA (Indici sintetici di affidabilità fiscale) e che dichiarano ricavi o compensi di ammontare non

Continua a leggere

Nuovo rilascio software Il Tuo ISA 1.0.3: corretto un grave bug

L’Agenzia delle Entrate ha rilasciato il 26/06/2019 la versione 1.0.3 del software ISA, che consente a imprese e professionisti di calcolare il proprio indice sintetico di affidabilità fiscale. L’aggiornamento si è reso necessario per risolvere un errore di coerenza tra il software “Il tuo ISA”,  e la libreria, sviluppata da Sogei, che viene utilizzata dai software gestionali. Il rischio era che i gestionali potessero evidenziare false anomalie  e causare un abbassamento drastico del voto sulla scala di valori che da 1 a 10 misura il

Continua a leggere
Torna in cima